Analisi dei terpeni su differenti varietà.

Ogni varietà di canapa ha i suoi cannabinoidi e terpeni caratteristici e un profilo che varia anche tra due piante della stessa cultivar.La Cannabis ha un potenziale unico nel mondo vegetale perché riesce a produrre fragranze anche totalmente diverse e combinazioni terpeniche che a volte riproducono persino aromi di altre erbe e frutti.

Questa variabilità aromatica è dovuta al fatto che i terpeni trovati nelle resine sono innumerevoli, alcuni ricercatori sostengono siano intorno a 120 quindi le combinazioni in quantità e tipi possono essere pressoché infinite.

Le componenti aromatiche oltre a determinare il profumo dei fiori, influiscono sulle proprietà dei cannabinoidi.

 

Con la collaborazione di Materia Labs sono state eseguite analisi molto dettagliate anche sui terpeni di alcune infiorescenze con ottimi risultati.I fiori mostrano sempre alte % di terpeni frutto del lavoro di scelta e selezione dei migliori ceppi che Ara Montis Farm ha fatto nel corso di questi anni di canapicoltura.

Queste informazioni sono fondamentali per noi agricoltori per la ricerca sia in campo che accademica e per i clienti che apprezzano in modo sempre più consapevole i nostri prodotti.

 

Profili terpenici delle infiorescenze.

Proponiamo di seguito rappresentazioni grafiche di analisi del profilo dei terpeni nelle nostre varietà in modo da fornire oltre da descrizione olfattiva dei prodotti un raffronto grafico per "vedere" il profumo e avere importanti dettagli sui composti aromatici presenti. 



Pinapple cbd

Terpeni mango mircene

I terpeni sono composti organici volatili presenti in moltissime piante, non solo nella cannabis. Sono responsabili dell'aroma caratteristico di molti oli essenziali e hanno anche proprietà biologiche interessanti, come attività antimicrobica, antiossidante e antinfiammatoria.

I terpeni sono costituiti da isoprene, una unità chimica di cinque atomi di carbonio. Possono essere classificati in base al numero di unità di isoprene presenti, come monoterpeni (due unità di isoprene), sesquiterpeni (tre unità di isoprene) e diterpeni (quattro unità di isoprene).

I terpeni presenti nella cannabis sono principalmente monoterpeni, come il limonene, che ha un aroma citrico, e il pinene, che ha un aroma simile a quello dei pini. Altri terpeni comuni nella cannabis sono il linalolo, che ha un aroma floreale, e il myrcene, che ha un aroma muschiato.

I terpeni presenti nella cannabis possono interagire con i cannabinoidi, come il THC e il CBD, in un fenomeno noto come "sinergia dell'entourage". Questo significa che i terpeni possono influire sull'effetto dei cannabinoidi sull'organismo, aumentando o diminuendo la loro attività. Ad esempio, il myrcene è stato dimostrato in grado di aumentare la permeabilità della barriera emato-encefalica, il che potrebbe contribuire ad aumentare l'efficacia del THC.

Inoltre, alcuni terpeni presenti nella cannabis hanno proprietà medicinali interessanti. Ad esempio, il linalolo è stato studiato per le sue proprietà ansiolitiche e il limonene per le sue proprietà antiossidanti.