CBG e ricerca sui cannabinoidi

IL CBG: ricerca medica e sviluppo di nuove varietà.

CBG cannabis light
pianta femmina ad alto CBGa

Il cannabigerolo-acido CBGa o cannabigerolo nella forma neutra CBG é il fitocannabinoide meno conosciuto dei classici CBD e THC ma non meno importante.

In genere è presente in quantità minori dell'1% ma ultimamente é stato ritrovato percentuale maggiore in alcune varietà di canapa al CBD.

Negli USA, Italia, Svizzera e Spagna molti breeders e laboratori mostrano crescente interesse verso lo sviluppo di nuove selezioni specifiche per la produzione del raro cannabinoide. AraMontisFarm ha selezionato la pianta più produttiva in CBG  testata a 11% e dal profilo aromatico piacevole e unico, nominata BiancaneveCBG per la sua resina candida ha una consistenza e qualità incredibile.

 

il CBGa / CBG  é il precursore nella biosintesi degli altri cannabinoidi :

  • Tetraidrocannbinolo THCa / THC 
  • Cannabidiolo CBDa / CBD
  • Cannabicromene CBCa / CBC 
  • Cannabitriolo   CBT

Durante lo sviluppo delle infiorescenze nei tricomi viene prodotto il CBGA e quasi tutto convertito tramite enzimi della pianta in breve tempo.Nelle varieta di high CBG hemp questo non avviene e resta inalterato quindi riempie i tricomi fino a completa maturazione.

Note ma ancora poco studiate le sue proprietà farmacologiche, in alcuni studi di laboratorio anche uno italiano si ha dimostrato efficacia sulle malattie infiammatorie croniche intestinali , coliti e prorprietà neuroprotettive.

Un altro effetto che ha sul cervello è che inibisce l'assorbimento del GABA, una sostanza chimica che determina la quantità di stimolazione di cui un neurone ha bisogno per provocare una reazione. Quando il GABA è inibito, può ridurre l'ansia e la tensione muscolare come il CBD ma con effetto relax differente.

Un altra recente ricerca di un team interdisciplinare della McMaster University ha dimostrato da studi eseguiti su topi le sue proprietà antibatteriche e grande efficacia contro una famiglia di batteri meticillina-resistenti (MRSA) di staphylococcus aureus.

Tuttora resta in fase di studio e ci auguriamo che la selezione di ceppi ad alto contenuto sia di aiuto alla ricerca e allo sviluppo medicinale.

Le piante rare che producono principalmente CBGa hanno un contenuto di THC totale bassissimo come la nostra a 0.06% e in genere meno di 0,2%.La resina di queste infiorescenze è molto facile da separare e raccogliere tramite setacciatura ma richiede comunque delicatezza e precisione.

Esistono nuovi ceppi selezionati e ibridati appositamente ma solo alcuni sono affidabili per il coltivatore e infine solo poche piante come la nostra danno risultati di alta % e profumi gradevoli.

Legalmente il cannabigerolo non é schedato dalla Convenzione delle Nazioni Unite selle sostanze psicotrope, infatti non ha alcun effetto considerato stupefacente.

 La nuova collezione al Cbg ci apre un mondo nuovo, in futuro sicuramente si espanderà con più scelta e finalmente con alcuni tipi di Hash (raccolta di tricomi) rigorosamente sotto 0,5 thc ma di qualità e purezza mai vista prima.

 

 

La fotografia microscopica  a  sinistra è stata ottenuta dai tricomi raccolti con tecnica dry sift (setaccio)

separando accuratamente le teste ghiandolari.

Da notare il colore bianco opaco caratteristico di questi ceppi ma ancora più accentuato in BiancaneveCbg.